ESCURSIONE FORESTA ANELA – 21 de maig del 2017

PER TOTS (socis i simpatitzants): Confirma obligatòria entre dimarts 16 de maig. Les adhesions arribades de dimecres no sigueran acceptades. Indicau d’on partiu: l’Alguer, Sàsser o directament al Nurag de Santu Antine.

PER TUTTI (soci e simpatizzanti) Conferma obbligatoria entro martedì 16 maggio. Le adesioni date il mercoledì non saranno accettate. Indicate da dove partite: Alghero, Sassari o direttamente al Nurgahe Santu Antine

SIMPATITZANTS (simpatizzanti) – Obligatòria Asseguració FIE (Obbligatoria Assicurazione FIE)

Simpatizzanti*(non soci nell’anno in corso) valida SOLO per la giornata dell’escursione € 7. Per attivarla, entro il martedì prima dell’escursione inviare a cealguer@gmail.com NOME, COGNOME, LUOGO E DATA NASCITA e INDIRIZZO MAIL dei partecipanti.

— RECORDEM: Il certificato medico per attività sportiva non agonistica NON è OBBLIGATORIO, ma è CONSIGLIABILE, per rispetto degli altri soci e per il buon andamento delle escursioni. Per i soci CEA, il medico sportivo dott. Giuseppe Solinas farà il certificato con una tariffa convenzionata di 40 €, che comprende la visita, la spirometria, l’ECG a riposo, l’ECG da sforzo e l’eventuale consulenza cardiologica con dott. Sini. Lo studio è in via Rossini n. 17 A ad Alghero. Per appuntamento: 079977835. Le visite con la tariffa agevolata potranno essere fatte solo dopo aver formalizzato l’iscrizione CEA.

*Il direttivo chiede la collaborazione per la buona riuscita delle attività e vi invita a leggere il regolamento e farlo leggere ai vostri graditi ospiti simpatizzanti*, che potranno partecipare sino a 3 attività senza la tessera di soci. Il regolamento contiene tutte le informazioni e consigli utili per partecipare e modalità adesione (art. 8 e ss), sull’abbigliamento e attrezzatura (art.15-16).

Per llegir el regulament: http://blocs.mesvilaweb.cat/cealguer/?p=265094 (andare su DESCARREGA)

Info Excursió:

  • 8:00 Incontro al Piazzale della Pace https://goo.gl/maps/RQEYKQW1uyL2

  • 8:30 da Sassari, Distributore via Vienna https://goo.gl/maps/FTEMzmG5Dn92

  • Incontro dei due gruppi: Nuraghe Santu Antine ore 9:00

  • PRANZO: 5€ a persona. Sarà possibile degustare i prodotti di cui si parlerà nel Corso della Panificazione. Il pranzo comprende: pane a lievito madre, casizolu, formaggio di percora semistagionato, salsiccia e verdura.

    Ogni partecipante deve portare il proprio piatto e le posate.

    Bevande escluse: ogni partecipante dovrà portare l’acqua per il trekking e per il pranzo.

  • Costo benzina € 32 a macchina (per macchine da 4, a testa € 8,00)

Lo Prof. Farris mos escriu: L’escursione del 21 maggio si svilupperà lungo i versanti sud della Foresta Demaniale di Anela. ITINERARIO

Usciti dal cancello della caserma forestale si svolta a destra sulla stradina asfaltata; percorsi circa 100 m si prosegue sempre diritto sulla strada (bianca con bitume ecologico) che porta alla strada principale Foresta Burgos – Bono (SP6); dopo circa 300 m, su una curva a sinistra, si lascia questa strada e si svolta a sinistra su una pista secondaria. Si prosegue per altri 400 m e su un piccolo spiazzo, a sinistra della stradina, si trova la fontana Sa Toa (il salice). Sulla scarpata, in direzione Nord, si osserva la lapide dei caduti nell’incendio del 31 luglio 1945.

Da qui si prosegue in discesa, dapprima in direzione ovest successivamente in direzione sud – ovest, fino alla fontana Su Francallossu (insetto coleottero che vive nelle acque limpide delle fontane), su una scarpata a destra della pista.

Proseguendo in direzione Sud si incontra la fontana Sos Sauccheddos (i piccoli sambuchi). Qui è presente una piccola felce (Lonchite minore – Blechnum spicant), unica popolazione del Demanio.

A circa 250 m si incontra la fontana Cherchidores (taglialegna delle roverelle).

Da questa fontana si prosegue in salita, seguendo la pista in direzione Sud – Est (Il primo tratto) fino ad arrivare all’altopiano Sa Serra (massima quota del nostro trekking, circa 1080 m), privo completamente di alberi. Qui la pista si incrocia con la pista principale proveniente dalla caserma (Variante: da qui, in direzione Nord a circa 500 m si potrebbe visitare la fontana Sos Unturzos – I Grifoni).

Ritornati all’incrocio di Sa Serra, si svolta a destra e si prosegue in direzione Sud per qualche decina di metri: sulla sinistra si incontra la fontana S’Olostriu (L’Agrifoglio).

Dopo qualche decina di metri si lascia la pista principale, si svolta a sinistra in leggera discesa. Percorsi altri 100 m sotto un fitto bosco di roverelle, si può ammirare la fontana Sos Bullones (risorgive d’acqua). (Variante: proseguendo in direzione Sud, a una distanza di circa 500 m dalla fontana Sos Bullones, si può arrivare alla fontana Su Moro – la fontana prende il nome dall’operaio, di carnagione molto bruna (moro), che costruì la fontana).

Ritornati a Sos Bullones, si prosegue in discesa in direzione Sud-Est fino alla fontana Su Frenugu (Il Finocchio), a sinistra della pista forestale.

Si prosegue fino ad incontrare la pista principale che dalla caserma porta alla strada provinciale Foresta Burgos – Bono. Si svolta a sinistra, in direzione Nord, e dopo circa 300 m, svoltando a destra, si prende una pista secondaria in discesa. Dopo altri 100 m, sulla sinistra, si incontra la fontana Sos Alinos (Gli Ontani).

Proseguendo su questa pista secondaria si arriva alla fontana Pedras de Sapadu (letteralmente Pietre di Sabato!). Dalla fontana, in direzione Est, si può vedere in un’ampia radura la struttura di un campeggio comunale in costruzione (?!).

Riprendendo la strada dalla fontana Pedras di Sapadu, dopo qualche decina di metri, si arriva ad una pista principale. Si svolta a sinistra e si prosegue in direzione Nord. Dopo circa 400 m si svolta a destra su una pista secondaria, in leggera discesa e dopo 200 m circa, accanto ad un vascone utilizzato per l’antincendio, si trova la fontana Badu Addes (letteralmente Guado delle Valli).

Proseguendo in direzione Est su un sentiero sotto il vascone che attraversa un ciliegeto da opera si arriva, con un percorso a semicerchio, alle fontane Funtana ‘e Cresia (Fontana di Chiesa) e Funatana Arile (Arile = contenitore artigianale in sughero o, più raramente in legno (a forma di botticella), adibito al trasporto dell’acqua o del vino). A qualche centinaio di metri dalla fontana Funtana ‘e Cresia, in direzione Sud, si trova il sito archeologico del villaggio medioevale di San Giorgio di Aneletto, da dove si può ammirare lo stupendo paesaggio de Sa Costera e della valle del Tirso.

Dalla fontana Funtana Arile, proseguendo in direzione Nord, dopo circa 200 m, si arriva alla stradina asfaltata che porta alla strada provinciale Ozieri –Bultei (SP36). Si prosegue questa stradina in direzione Ovest, Nord-Ovest e, dopo circa 700 m, si arriva al punto di partenza (Caserma Forestale).

Caratteristiche del percorso: quasi tutto il percorso si svolgerà all’interno di formazioni forestali caratteristiche della Sardegna (leccio, roverella, ontano, agrifoglio, ….). Si potranno ammirare dei fantastici paesaggi sia nel versante Sud-Est che nel versante Nord-Ovest. Sono presenti, inoltre, degli endemismi sia vegetali che animali.

Lunghezza intero percorso: circa 8.500 m

Quota Caserma Forestale: 1000 m

Quota più bassa del percorso: 929 m

Quota più alta del percorso: 1080

Afegeix un comentari

Deixa un comentari

L'adreça electrònica no es publicarà. Els camps necessaris estan marcats amb *